Allergie: cause, sintomi e consigli utili per vivere meglio

Farmacia Sempione Dottor Colombo Riccardo

Si dice che un soggetto è allergico quando dinanzi ad una particolare sostanza o elemento, per contatto, aspirazione o ingurgitandolo semplicemente, avverte un malessere fisico, il quale può essere lieve o serio e anche mortale come nel caso dello shock anafilattico.
Se ti è capitato di iniziare a starnutire incessantemente o di far fatica a respirare o di manifestare rossori cutanei accompagnati da prurito, sappi che la causa il più delle volte è dovuta ad uno stato allergico che può essere stagionale, ad esempio l'allergia al polline, o dipendente da specifici alimenti o farmaci, fino da un allergia da contatto con sostanze aggressive quali saponi.
In queste situazioni è bene che tu ti rivolga alla tua Farmacia al fine di apportare il giusto rimedio.
Le allergie possono essere momentanee o durare tutta la vita, in ogni caso è possibile conviverci e placare i sintomi.

A seguire una breve guida di riferimento sulle cause, i sintomi e i consigli utili per combattere le allergie e vivere meglio.

Allergie: quali sono le principali cause

Va subito premesso che le allergie non vanno confuse con le intolleranze, le allergie coinvolgono il sistema immunitario che produce sostanze che a contatto con specifici allergeni scatenano una sorta di reazione di contrasto che si manifesta sotto forma di starnuti, eruzioni cutanee, lacrimazione o shock.
Non tutti i soggetti hanno le medesime reazioni, perché non tutti hanno lo stesso sistema immunitario.
Può capitare che tu sia allergico al polline, ma tua sorella no e viceversa.
Le cause possono essere ereditarie, momentanee, transitorie, fatto sta che devi prestare molta attenzione alle allergie e non sottovalutarne i sintomi.

Allergie: come capire che si è allergici, sintomi e reazioni

Le allergie portano con sè una serie di sintomi, che possono essere localizzati in una specifica area del corpo, o essere diffusi, si dice "sistematici", quando l'allergia è tale da portare una reazione dell'intero organismo, tipico è il caso dello shock anafilattico, una reazione molto pericolosa che se non prevenuta o trattata in breve tempo può risultare mortale.
Se sei un soggetto allergico potrai avvertire sintomi di raffreddamento, come rinite, quindi avere la sensazione sgradevole del naso che cola, o problemi visivi, o ancora soffrire di arrossamento cutaneo.
L'allergia potrà coinvolgere gli occhi, con congiuntiviti, la pelle con eruzioni cutanee o la respirazione, potresti avvertire una sensazione di affaticamento, di asma o di affanno.

Allergie: cosa fare per vivere meglio

Se sei un soggetto allergico la miglior cosa da fare per non avere problemi e vivere meglio è principalmente cercare di evitare tutto ciò che può scatenare l'allergia.
Certo non è sempre è possibile, in quanto fin quando si tratta di alimenti e farmaci, basta non assumerli leggendo con attenzione etichette per accertarsi della composizione o degli ingredienti, ma se sei allergico al polline, beh la situazione diventa più complessa perché non può certo rinchiuderti in casa!
Indossare una mascherina, potrebbe essere un buon compromesso, oppure evitare aree in cui la presenza del polline è maggiore.
Per quanto concerne gli acari, invece, magari un giusto compromesso, è eliminare suppellettili o elementi di arredo come tappetti in cui la polvere si accumula.
Altresì, infine, possono risultarti utili cortisonici o antistaminici ma in tal caso è giusto che tu ti rivolga in Farmacia o consulti un dottore per individuare la soluzione migliore per te, soprattutto se sei un soggetto allergico a rischio di shock anafilattico.